Alaska Appena Rilasciato il Primo Certificato di Nascita di una Coppia dello Stesso Sesso

Se Alaskan paio di Amanda e Pam Bowers sono stati legalmente sposati dal 2008, lo stato ha rifiutato di rilasciare le 8 settimane di età figlia Ellie un certificato di nascita con i suoi due mamme” nomi su di esso quando è nata. Secondo KTVA, SCOTO recente decisione di legalizzare il matrimonio gay interessato Alaska certificato di nascita di politica e Ellie è stato il primo bambino di ricevere un certificato di nascita con due mamme” nomi su di esso.

KTVA spiega che se una donna è sposata quando lei partorisce, Alaska legge richiedeva che un padre di nome compare sul certificato. Per ottenere un nome del padre, i Pergolati avrebbe dovuto passare attraverso il secondo genitore procedure di adozione, che, Pam, ha spiegato, è estremamente costoso. A prescindere”, anche se non ho portato lei, lei è il mio bambino, lei è mia figlia,” Pam continua.

Quando la decisione della Corte Suprema è stato annunciato, Agendo Registro di Stato Andrew Jessen modificato il criterio, in modo che la parola “padre” può essere sostituita con il “padre” di un certificato di nascita. All”udire ciò, i Pergolati portato Ellie per il palazzo di giustizia immediatamente per ottenere la sua, che potete vedere qui sotto:

KTVA

Nel mese di febbraio, la NBC ha riferito che in 19 stati dove il matrimonio gay è legale, entrambi i partner possono essere elencati su un certificato di nascita, anche se molte coppie hanno scelto di prendere il passo in più del secondo genitore adozione di tutelare i propri diritti se si sono trasferiti in uno stato con una politica diversa.

I Pergolati famiglia è super pompato circa la loro figlia storico di certificazione: “[decisione] ci ha dato il diritto legale di essere suo padre e di prendere decisioni sul suo miglior favore”, ha detto Amanda. “Che cosa significa per l”Alaska è l”amore vince.”

Nessuna parola da Ellie su come si sente ad essere parte della storia, ma perché lei è un adorabile bambino che dorme.

KTVA
“>

Lascia un commento