Come Andare A Vivere Insieme È Cambiato Il Nostro Rapporto

Per gentile concessione di Renata Sellitti

Mi fissò gli elementi sparsi su tutto il nostro letto. Un banjo, nunchucks, bongo, e circa 100 testi di matematica, libri di codifica, e quelli con titoli come Neurophilosophy: La Scienza della Mente-Cervello.

“È in realtà proprio queste cose?” Ho chiesto. “Hai nascosto la tua carriera come una metropolitana percussionista?” Lui sorrise e andò a mettere via le cose, mentre ho cercato di capire come, di Tetris-stile, ci sono sempre andando a soddisfare tutte le sue cose sugli scaffali e negli armadi. Non mi rendevo conto allora, ma la sua inedita collezione di oggetti è stata solo la prima delle tante sorprese mi piacerebbe avere una volta che abbiamo cominciato a vivere insieme.

Full disclosure: io vengo da una famiglia tradizionale italiana, dove la mia uber genitori Cattolici predicato che vivere insieme non dovrebbe essere presa alla leggera, se tollerata. Questo contrasta con l’opinione diffusa di tutti i newyorkesi che, sì, l’amore è grande, ma così è la divisione in affitto. E dato che le mie sorelle e ho tutti atterrati in una città dove gli immobili di briscola romanticismo, i miei genitori hanno ammorbidito la loro determinazione nel corso degli anni.

Per mia fortuna, non mi sono preoccupato per la relazione finale prima dell’inizio della locazione, il mio ragazzo e mi ero reso conto che abbiamo voluto condividere una vita, e non solo uno spazio di vita, molto tempo fa. Non c’era trepidazione quando abbiamo aggiunto il suo nome alla cassetta postale. E ‘ stato questo sentimento che abbiamo brindato alla prima notte ci siamo seduti con i piedi nel “nostro” e non “mio” — appena giunto, ottima posizione monolocale. Sì, il mio ragazzo è 6-foot-quattro, io sono uno stendibiancheria, e noi viviamo in 500 metri quadrati. Se mia madre dovevamo pregare per nulla, non era il mio vivere nel peccato, era che ci si sia fatto vivo.

Ma cinque mesi e ho visto cambiamenti nel nostro rapporto. Come si può non quando si vive così a stretto contatto con qualcuno che, in precedenza, solo bisogno di tornare al suo posto per prendere una notte fuori? Alcune lezioni sono state difficili, ma soprattutto si stato fantastico e mi hanno dimostrato che proprio quando pensavo di sapere tutte le cose su di lui per amore, non c’erano più.

Lezione n. 1: Scegli le tue battaglie. Vivere con qualcuno che accentuare le vostre inibizioni. Un freak pulito il core, non mi rendevo conto di quante cose mi è stato particolare, fino a quando ho condiviso lo spazio con qualcuno che non fosse un parente di sangue. Con ogni vetro scheggiato, una pila di abiti sportivi sudati, o bagno pavimento/pareti/specchio coperto in acqua (sul serio, come è scientificamente possibile che una persona splash tanta acqua su tante superfici?!) Mi sentii irrigidirsi e voglia di correggerlo. E ‘ una meraviglia che all’università i miei coinquilini non soffocare me nel mio sonno — posso essere certificabile un dolore nel culo.

Poi ho capito che non è solo il mio spazio di vita, è il suo, e lui merita il diritto di essere rilassato. Mi piacerebbe sentire me stesso, suggerendo il modo “giusto” di fare qualcosa e rabbrividire chi è questo toporagno? Non voglio che i sentimenti di una persona che amo soffrire perché sto appeso su come fare i piatti. Così ho imparato a sciogliere il mio bianco nocca grip. Sono solo cose, dopo tutto.

Lezione n. 2: la Diplomazia regole. Mentre il mio ragazzo ed io abbiamo interessi in comune, il dollaro si ferma con il televisore remoto. Io ho fatto la mia vita nella cultura pop e conoscere una quantità imbarazzante di circa boy band, the Kardashians, e ogni donna di ogni città. Egli ama trascorrere il suo tempo a guardare tutto con la British voiceover, MMA, o tutto ciò che comporta Neil Degrasse Tyson. Così abbiamo imparato a scendere a compromessi. Mi guarderò qualcosa che non è nel mio timoneria se lo rende felice, e ora il nome di ogni Reale Casalinga e la maggior parte delle donne sui Mob Mogli. Siamo più consapevoli di ogni altri gusti. E a proposito di premure…

Lezione n. 3: Piccoli gesti hanno un grande impatto. Ho camminato nella porta dopo 16 ore al giorno per scoprire che ha fatto la cena, piegato i miei vestiti, o che lui è proprio lì con un bicchiere di scotch e un “raccontami la tua giornata.” E ha anche scoperto che ho preso il suo dolce preferito, sulla strada di casa, cucite il buco che ho notato nella sua giacca, o mettere un Post-it nella sua borsa per illuminare la sua giornata, perché è di questo che si fa quando la loro felicità è di fondamentale importanza.

Esso non deve costare un sacco di mostrare a qualcuno che stai pensando di loro. Ho visto la vera profondità di compassione, delicatezza e spiritedness del mio ragazzo, ora che ci svegliamo avanti ogni giorno. Ho ancora wince a pasticci e ha ancora controlla il suo telefono durante Scandalo, ma siamo convinti più che mai ora che abbiamo fatto la mossa giusta.

Lascia un commento