La donna, Che avrebbe Cercato di Dare di Sé un’Aborto Con un Appendiabiti Supplica Non Colpevole

Anna Yocca, il 31-year-old donna in Tennessee, che pare abbia provato a termine la sua gravidanza con un gancio di cappotto, è la supplica non colpevole delle accuse di primo grado per tentato omicidio, Jezebel rapporti.

Secondo gli investigatori, Yocca, che da sei mesi di gravidanza, “riempito la vasca con l”acqua, ha avuto e ha cercato di “self-interrompere la sua gravidanza con un appendiabiti.” Yocca fidanzato, infine, la spinse a un vicino pronto soccorso, quando ha iniziato a perdere un sacco di sangue e i medici sono stati in grado di far rivivere il bambino, se il bambino si trova attualmente ad affrontare molti problemi di salute a causa dei danni causati dall”appendiabiti.

Yocca la diffida dell”udito attirato molti manifestanti che ha cantato “l”aborto non è omicidio”, lasciando l”aula del tribunale e indossava adesivi a leggere “l”aborto su richiesta e senza scuse.”

Attualmente, la legge del Tennessee richiede una 48 ore di tempo di attesa tra una donna di consultare il suo medico di avere un aborto e aborto eseguito, rendendola una delle più severe leggi sull”aborto nel paese.

Yocca del difensore pubblico Gerald Melton è stato, per un incontro con lei per il giorno dopo per discutere del futuro del suo caso.

Lascia un commento