La Risoluzione

Quando sono tornato a casa la notte del mio primo incontro con Pietro, ho pensato di avere difficoltà ad addormentarsi. Ma con mia grande sorpresa, ero rimasto a destra fuori. Quando sono stato scosso sveglio due ore più tardi, ero sicuro fossi stato fuori per 10 minuti. Ma il mio orologio a leggere 1 del mattino Perché son desto? Ho preso stock del mio corpo non ho sete, non ho caldo, e non riesco a fare la pipì. Poi ho sentito un forte bussare alla mia porta.

Ero a piena attenzione ora, e rotolò per trovare il mio telefono. Lo schermo illuminato, e ho visto che ho avuto due messaggi di testo da Pietro: mi dispiace, disse il primo. Quindi, sto arrivando.

Il mio impulso preso e mi resi conto che era alla porta—e perché si trovava lì. Rotolare fuori dal letto, ho maledetto me stesso per non dormire nel mio pigiama carino. Ho eseguito le mie dita tra i miei capelli, come ho camminato verso la porta, così almeno non mi guardare come un pazzo pazzo quando l’ho aperto.

“Ciao,” mi disse, quasi timidamente.

Pietro non disse nulla per un momento. Non c’è altra parola per descrivere quanto sembrava altro che distruggere. Non sapevo che avrei potuto che influiscono su di lui, almeno non ancora.

“Mi dispiace, Josie,” ha fatto un passo all’interno del mio appartamento e praticamente mi ha avvolto. Le sue mani erano in giro per la mia vita, e lui era a baciarmi così forte che la mia schiena arcuata profondamente e mi sono preoccupato vorrei cadere.

“Va tutto bene, va tutto bene,” ho respirato contro le sue labbra, le mie mani su entrambi i lati del suo viso. Ha sbattuto la porta si chiuse dietro di noi e ha preso un paio di passi in avanti, facendomi cadere all’indietro e tenere premuto su di lui ancora più stretto.

Non abbiamo mai fatto per la camera da letto. Lui mi aveva sulla schiena sul divano in pochi secondi, baciare me—la mia bocca, le mie guance, il collo, le sue mani roaming mio corpo e, infine, tirando il mio boxer shorts in giù. L’ho aiutato fuori dei pantaloni e lo guidò dentro di me. I suoi colpi erano profondi e intensi, e premette la fronte contro la mia, il suo respiro caldo contro la mia faccia.

“Josie”, sussurrò, scivolare la sua mano sotto la mia schiena e inclinando i miei fianchi, in modo che lo sentivo ancora più profondo all’interno. “Ho bisogno di te”, ha spostato le sue mani in modo che i palmi delle mani erano su entrambi i lati del mio collo, le sue dita pressate in mie guance. Lui prese il mio viso ancora tanto che sono stato costretto a guardare a lui. “Dire che hai bisogno di me.”

Ho pensato di esplodere a destra allora e là. “Ho bisogno di te” mi sussurrò all’indietro. Era come le parole sbloccato tutto dentro di noi, e siamo venuti insieme, avvolgendo le braccia intorno a vicenda e la tenuta.

Dopo, abbiamo fatto il nostro modo al mio letto, dove siamo sdraiati fianco a fianco nel buio e parlato più onestamente di che abbiamo mai avuto prima.

“Voglio spiegare per stasera, a proposito di dove è venuto,” Pietro disse, esegue le sue dita su e giù tra le mie braccia. La pelle d’oca rosa sulla scia del suo tocco. “So che sapete di bit e pezzi sulla mia ex” Pietro disse: “Ma lei era tutto per me, e ho pensato che siamo stati felici, fino a quando lei mi ha lasciato per il mio migliore amico.”

“E lei non aveva idea?”

“Sembra così ingenuo, ma io davvero non. Abbiamo avuto un affiatato gruppo di amici, e non era insolito per lei, per trascorrere del tempo da solo con i miei amici, quando io non ero in giro. Stupidamente, era in realtà una delle cose che ho amato di più su di noi, che i miei amici innamorato di lei e lei li amava.”

Ho ingoiato il rospo per lui.

“E quando ha lasciato, ero un relitto. Non potevo andare a lavoro, non parlare con nessuno, e James fondamentalmente rotto nel mio appartamento e mi ha costretto a ottenere il mio agire insieme. So come egli può apparire per alcune persone, ma quello che ha fatto per me, io non lo dimenticherò mai, e io sarò sempre fedele a lui.”

“Mi dispiace, non volevo prendere in giro lui,” ho detto.

“Voglio dire, Josie, dai, che è una delle più ridicole storie che io abbia mai sentito, come si fa a non ridere su di esso.” Peter rise e poi, finalmente, e vi giuro che è stato il miglior suono che abbia mai sentito.

Quando si fermò, disse, seriamente, “voglio che tu sappia che sei la prima donna che mi posso vedere con quanto lei, e che mi preoccupa.”

“Perché?” Chiesi, anche se sapevo già la risposta. Il fatto che feci una smorfia nel sentire me stesso definito come “donna” e non una “ragazza” praticamente detto tutto.

“Sei così giovane, non si sa nemmeno come ancora giovane. E non voglio prendere che lontano da te, da legare giù.”

“Tu non sei legare verso il basso di me,” mi ha detto, formando un grumo in gola al pensiero di perderlo. “Questo è bene, ciò che abbiamo, cerchiamo di non attraversare ponti fino a quando si arriva a loro.” Pietro avvolto le braccia intorno a me e mi ha tirato contro il suo petto, esegue le sue dita tra i miei capelli fino a quando mi sono addormentato.

Anche se abbiamo dovuto passare attraverso qualcosa di brutto per arrivare a questo punto, io sono quasi contento che la lotta è successo. Ci ha portato a un più onesto—e abbiamo avuto modo di avere incredibile fare sesso sulla strada. Ancora, la realtà della nostra situazione sta finalmente iniziando a vedere l’alba—Peter e io sono in due luoghi diversi nella nostra vita ora, e più ci si innamorano l’uno dell’altra, più difficile sarà per la fine di questa cosa quando la differenza diventa troppo grande per essere ignorato.

Non si accetta la nostra lotta è per il meglio? O pensi che io sto andando giù per un pendio scivoloso per mal di cuore?

Lascia un commento