Parlare di sesso Realismo: Come faccio Sesso Con Disabilità

Le donne con disabilità sono spesso raffigurati come fragili fiori o oversexed, necessitano di essere protetti dal mondo e dal proprio sesso in auto. Ma, in verità, la maggior parte delle donne con disabilità hanno lo stesso desiderio di piacere, di amore e di connessione fisica, come qualsiasi altra donna. In questa settimana di Parlare di Sesso Reale, Cosmopolitan.com ha parlato con cinque donne circa le loro esperienze con il sesso, di incontri, di vita e con un corpo che non sempre funziona il modo in cui si desidera.

Quanti anni hai?

Donna A: Venticinque.

Donna B: Trenta-nove.

Donna C: Venti.

Donna D: ventotto.

Donna E: Trenta-sette.

Cosa si intende per disabilità avete?

Donna A: Dysautonomia, che provoca stanchezza cronica, disidratazione, svenimenti, e ho anche un deficit immunitario malattia, il che significa che hanno una maggiore suscettibilità alle infezioni e ad un tempo più difficile rispetto al normale combattimento.

Donna B: io sono paraplegico a causa di una lesione al midollo spinale.

Donna C: PENTOLE (Sindrome di Tachicardia Posturale Ortostatica), una forma di dysautonomia. I sintomi vanno da lievi vertigini e la nebbia del cervello completamente debilitante disfunzione del sistema nervoso autonomo. Al mio peggio, ero completamente bloccato a letto. Ora, ho recuperato la mobilità, attraverso il continuo trattamento di biofeedback e può andare in tutta la mia media al giorno con lieve a moderata sintomi come l”aumento del battito cardiaco e del dolore.

Donna D: sindrome di Ehlers-Danlos — che provoca dolore fisico e le difficoltà di mobilità — depressione e anoressia.

Donna E: la sclerosi Multipla.

E quanto tempo hai avuto per?

Donna: io sono un ergastolano.

Donna B: ventiquattro anni.

Donna C: Quattro anni.

Donna D: ho avuto la sindrome di Ehlers-Danlos tutta la mia vita, ma è peggiorato molto, quando avevo 23 anni. Ho avuto la depressione e fuori da quando avevo 7 e anoressia per gli ultimi due anni.

Donna E: Dieci anni.

Come è il tuo disabilità influenzato il tuo rapporto con il tuo corpo, per il meglio o per il peggio?

Donna: ho avuto la mia parte equa di deturpanti cicatrici chirurgiche e la mia malattia può significare fluttuazioni di peso, ma mi fa anche apprezzare tutte le cose che il mio corpo può ancora fare. Mi sento come io sono molto consapevole di quanto sia fragile il corpo. E ” davvero l”unico che hai. Inoltre, mi ha spinto a chiedere il parere di un elevato rischio di ob-gyn — letteralmente anni prima ho intenzione di avere figli, solo così ho potuto avere un”idea di ciò che la gravidanza o l”infertilità — sarebbe simile per qualcuno con la mia malattia. Mi preoccupa la sterilità molto prima che. Ho ancora la preoccupazione che alcuni dei miei essenziali farmaci potrebbe far male a una gravidanza.

Donna B: Non è variato nel corso degli anni. Ero un ragazzino quando ho avuto il mio infortunio, così il mio corpo era in uno stato di cambiare comunque. La maggior parte delle persone non assume camminare è l”aspetto peggiore della mia disabilità, ma non è davvero. Io preferisco non hanno bisogno di indossare un catetere; non è il più bello esteticamente il dispositivo in tutto il mondo! Auguro anche a mio paraplegia è stato inferiore. Se potessi avere il mio stomaco muscoli della schiena sarei lieto — per avere una pancia piatta e un migliore equilibrio brillante. Tuttavia, sono consapevole del fatto che io sono molto fortunato ad avere l”uso del mio corpo e di essere in buona salute; di essere fisicamente indipendente, è un dono inestimabile.

Donna C: a Causa della mia disabilità specifica, ho quasi hyperaware del mio corpo fisico e in particolare la mia frequenza cardiaca a tutti i tempi.

Donna D: Ovviamente anoressia significa che ho un rapporto difficile con il mio corpo. Ho immerso in anoressica comportamento in passato e alla fine è riuscito a tirarmi fuori concentrandosi su quanto sia forte il mio corpo e tutte le cose che posso fare fisicamente. Come il mio dolore è peggiorato e mi sono sempre limitato, questo non è un”opzione in più. Io sono frustrato e arrabbiato con il mio corpo. Io non riesco a fare un sacco di cose di tutti i giorni a causa del mio dolore, che ho la tendenza a incolpare il mio corpo. Mi sembra di vedere il mio corpo e la mia mente come entità separate.

Donna E: ho un rapporto di odio e amore con il mio corpo. Mi sembra che non riesce a me a volte. Nella mia testa, posso ancora fare le cose che ho usato per “pre-MS”, ma il mio corpo va solo, no, non stiamo facendo!

Come, se non del tutto, non la disabilità influenzare il sesso in auto?

Donna: Stanchezza e problemi gastrointestinali sono una grande parte della mia malattia, quindi è difficile per me avere il sesso spontaneo e che può essere un handicap. Il mio desiderio sessuale è stata sempre bassa come la mia malattia è progredita. A volte ho buone settimane in cui mi sento su di esso, ma la maggior parte del tempo che ho per davvero concentrarsi per ottenere in vena. E sicuramente non ha niente a che fare con gli sforzi del mio partner.

Donna B: non influisce sul mio sesso in auto. Ho sempre avuto un certo sesso in auto, anche se, come mi è stato ferito a 14 anni, non ho avuto risposte precedenti di confrontarlo con altri di masturbazione. Come ogni donna, sento il desiderio e l”eccitazione; le mie risposte sono le stesse. Credo che dipende in gran parte quello che il mio compagno ed io stiamo facendo!

Donna C: la Mia disabilità sicuramente influenza il mio desiderio sessuale e la risposta. Il dolore cronico e la depressione può uccidere la mia libido. Tuttavia, il sesso può anche essere un grande stress e del dolore.

Donna D: la Depressione ha ucciso il mio sesso in auto, e anoressia significa che non ho l”energia per o interesse nel sesso. Ma il problema più grande è il dolore fisico.

Donna E: È possibile che molto dipende da come il mio MS si sta comportando in un certo giorno. La fatica, il dolore e gli spasmi sono il mio grande problema, ma io ci provo a non ottenere nel modo di tutto quello che voglio fare. Soprattutto il sesso. Ho un drive ad alta sesso mi piace farlo con il mio ragazzo come spesso come il mio corpo!

Come, se non del tutto, la tua disabilità influenzato il modo in cui si hanno rapporti sessuali?

Donna A: Ha avuto modo di fare un sacco di lavoro, ma che su di esso.

Donna B: il Mio infortunio ha alterato le sensazioni. Il mio clitoride è iper-sensibile, che può essere buono e cattivo. Troppo stimolazione è a disagio, quindi, contrariamente a molte donne, ho più il piacere di penetrazione. Le altre aree sono inoltre accentuata se un uomo paga abbastanza attenzione al mio collo, che può indurre l”orgasmo. Ha fatto anche a me un po ” più sicuri. Di solito io sono il primo disabile donna uomo ha dormito con il modo che ho per assicurarsi che sei a tuo agio con tutti, anche se è incredibilmente sexy quando un uomo prende il controllo e non mi trattano come un vaso di cristallo che si rompe a buttare giù.

Donna C: devo essere attenti e rispettare i miei limiti fisici, in modo che io non esagerare e passare fuori. La mia frequenza cardiaca rimane ancora inferiore e quando sono sdraiato, ma i miei sintomi possono variare di giorno in giorno. Prendersi delle pause e rimanere idratati è fondamentale!

Donna D: ho problemi con la penetrazione, che è collegato al mio dolore. Io non sono mai riuscita sesso penetrativo. Ho anche lotta con i non-penetrante agisce come orale o masturbazione reciproca, perché le mie dita sono per lo più inutilizzabili e la mia mascella si sloga. Il sesso dovrebbe essere fatto con molta attenzione con un partner premuroso che comprende pienamente i problemi della sindrome di Ehlers-Danlos. Non una sola notte per me!

Donna E: Ci sono certe posizioni, non posso rimanere per lungo (ad esempio, pecorina) perché le mie gambe cedere. Non posso essere trattenuto dalle mie caviglie come posso ottenere casuale spasmi e crampi. Ma tutto il resto va.

Ha la disabilità influenzato il modo in cui altre persone di rispondere a voi come una persona sessuale?

Donna: No. L”unica parte visibile della mia disabilità è il mio porta cicatrice sulla mia clavicola e a meno che non siate in cerca di esso, è difficile da individuare. Quindi non ho davvero ottenere un sacco di risposta su questo fronte.

Donna B: ho solo avuto esperienze sessuali, ma io sono abbastanza esigente che mi mettersi a nudo con. Alcun dubbio nella mia mente e mi passa. A volte mi chiedo come il mio rapporto sarebbe stato diverso se fossi stato a piedi. Ho avuto lunghe conversazioni con gli uomini che sono scioccato dal fatto che le persone disabili hanno gli stessi desideri sessuali come loro e hanno una vita sessuale troppo. Recentemente ho parlato con un ragazzo che veniva a scuola con e ha confessato che gli piaceva di me tutto il tempo, ma non riesco a capire come e se potevo avere rapporti sessuali. Onestamente ragazzi, sto semplicemente paralizzato, non ho avuto la mia vagina cucita chiusa!

Donna C: Quando stavo usando una sedia a rotelle, persone più spesso assunto non ero sessualmente attiva, o mi è stato adorato come un feticcio da “wheelchasers.” Anche i miei medici sono riluttanti a parlare della mia salute riproduttiva o contraccettivi quando ho “avuto tante altre cose di cui preoccuparsi.”

Donna D: penso che la gente mi veda come un non-essere sessuale. Può essere frustrante che ognuno vede solo come un amico e si può sentire come nessuno ha considerato trovare attraente. Credo che ci sia anche un presupposto che se l”è data a qualcuno con una disabilità, è diventato il loro accompagnatore. In realtà, ho accompagnatori, mentre un partner può fare alcuni aspetti di cura, vorrei mantenere un alto livello di indipendenza.

Donna E: il Mio attuale ragazzo si sente protettivo verso di me, ma non cӏ alcun impatto negativo a causa di esso.

È avere una disabilità influenzato la vostra vita datazione?

Donna: sono stata con il mio compagno da quando siamo stati 17, ed ho perso il decennio di disagio che viene fornito con la datazione e la disabilità. Ma ho sentito che un figlio di puttana. Come lontano come trattare con la malattia in una relazione a lungo termine, un impatto sulla vostra autostima — ha davvero voglia di stare con me? Non gli dispiace per me? Egli desidera? Si aggiunge un nuovo livello di impegno e ci sarà sempre qualcosa che bolle sotto vi state chiedendo se o non questo è tutto “equo” per il vostro partner.

Donna B: io sono probabilmente un po ” troppo sulla difensiva. Io non do tanto all”inizio e giocare le mie carte, troppo vicino al mio petto. Penso di avere questa paura che improvvisamente panico circa la mia disabilità e lasciate fare a me, così ho tendono ad agire un po ” troppo indifferente e che è venuto ad un costo. Ho notato la grande differenza di dating online. Penso che senza vedere me in persona, ragazzi solo per vedere la sedia a rotelle e la mia disabilità online, e vogliono prendersi cura di me. Eurgh.

Donna C: sto ancora imparando a navigare quelli di prima data di conversazioni con una disabilità invisibile. Non è il mio partner(s)” responsabilità di comprendere completamente la mia disabilità o di sentirsi responsabile per la mia salute, ma ci deve essere un ulteriore fiducia e la comunicazione quando si tratta di sesso. Mi capita spesso di pensare alla mia disabilità come un filtro: Se non è possibile gestire conversazioni sul mio corpo, quindi non meriti di vivere questa esperienza.

Donna D: il Mio ultimo rapporto si è concluso cinque anni fa, e uno dei motivi è stata la mia mancanza di interesse per il sesso e l”incapacità di avere rapporti sessuali con penetrazione. La datazione è incredibilmente difficile. Mi è difficile lasciare la casa a causa del dolore in modo da non avere molte possibilità di socializzare con i miei amici, figuriamoci oggi. Andare fuori per un pasto o un drink sarebbe difficile a causa dell”anoressia.

Donna E: In un certo senso, sì. Sono stata con il padre di mio figlio di 14 anni, durante i quali mi è stato diagnosticato con la SIGNORA era solidale fisicamente, aiutare con lo shopping e le faccende di casa, ma non ha mai una volta mi ha chiesto come stavo o su le mie paure per il futuro. Quando ci siamo separati, una delle cose che mi ha detto è stata “Se si finisce in una sedia a rotelle, io non sono sicuro che mi piacerebbe essere in grado di far fronte.” Bene, ciao? (1) non può mai finire in una sedia a rotelle, comunque, e (2) come pensi che potrei provare a riguardo? Quello che ha detto è stato più dannoso che a letto con un”altra donna. Mi ci è voluto un po ” per amore di me di nuovo, basta andare fuori e la data. Ma ora sto con un ragazzo meraviglioso che ha la sua propria disabilità, quindi c”è una reciproca comprensione delle reciproche esigenze.

Che cosa sono le più grandi idee sbagliate che hai incontrato quando si tratta di donne con disabilità e sesso?

Donna: Per me, probabilmente è il contrario di quello che ci si aspetta. Ho un sacco di confusione per il fatto che non ho il sesso come spesso come sembra, come ho potuto. I miei amici non mi vedono come un sano, di persona sessuale. Non capiscono che io possa guardare bene, ma io sono costantemente in lotta per mantenere la mia forza e il dividendo la quantità di energia che ho. Il sesso non sempre in cima alla lista.

Donna B: Che non abbiamo desideri, che non siamo noi a non eccitarsi, che non siamo sessualmente, che ci piscio e merda letto (bleah, no), che se non è possibile spostare il vostro corpo, non devi essere in grado di sentire, toccare (non corretto, il motore e il sensore di nervi sono totalmente diversi), che tutte le disabilità sono gli stessi, e che ci deve essere disperato così ad abbassare i nostri standard e shag qualsiasi vecchio gobshite.

Donna C: Le più grandi idee sbagliate che ho incontrato includono l”ipotesi che le donne con disabilità non possono o non vogliono fare sesso. E ” spesso difficile per le persone non disabili a pensare al di là del nostro (noioso) idee di sesso eteronormativo “vedere oltre la disabilità.”

Donna D: Che essi non sono interessati.

Donna E: io personalmente non venire attraverso qualsiasi, ma ho sentito di persone viene detto che non possono fare sesso con una disabilità. Beh, è spazzatura.

Ti senti come la tua disabilità ha influenzato la vostra vita sessuale o rapporti in modo positivo?

Donna: mi vorresti dire che tutte le modifiche di una malattia cronica — i sintomi, l”imprevedibilità, la tensione finanziaria, che il ricovero in ospedale, la paura di avere una malattia progressiva — e ” fatta la comunicazione, il nostro rapporto è molto più forte. Dobbiamo lavorare attraverso queste cose, in modo che quando non correlati problemi, siamo probabilmente più attrezzata rispetto alla media di coppia a faccia.

Donna B: Si tratta di un utile bastardo filtro. Più superficiale, immagine ossessionato, pretenzioso cretini stanno andando per evitare che le donne disabili in quanto non siamo visti come braccio caramelle, che mi fa risparmiare di diserbo. I miei incontri sessuali, sia a breve termine o a lungo termine, hanno la tendenza ad essere open-minded, lungimiranti uomini. Alcuni di loro hanno avuto un grado di intelligenza emotiva, ma non tutti, non è un 100 per cento di failsafe filtro!

Donna C: ha sicuramente influenzato il mio rapporto con me stesso, il mio corpo e con gli altri in modo positivo! Questa necessaria la consapevolezza di sé a causa della mia disabilità mi dà qualche sexy fiducia per esplorare con gli altri. Le sfide le mie idee di vulnerabilità e, in definitiva, porta ad avere un sacco di divertimento.

Donna D: questo significa che un sacco di idioti sono da escludere, perché non prendere in considerazione anche la datazione di una persona disabile. Dal punto di qualsiasi attività sessuale, dovrò conosce la persona molto bene, che riduce sessuale errori.

Donna E: Sicuramente. Non ho mai lasciato il fatto che ho MS ottenere nel modo, quindi siamo sempre di trovare modi per aiutare a vicenda.

Se ci puoi dire Cosmo lettori una cosa su ciò che è come essere una donna con disabilità, quale sarebbe?

Donna: Essere grati per ogni centimetro di energia. Non prendere mai un picco di libido per scontato, e assicuratevi di proteggere te, in modo che non si finisce con un trasmissibili malattie croniche. Perché sarebbe davvero schifo.

Donna B: non È diverso dall”essere una donna senza disabilità. Abbiamo la lussuria, noi sentiamo, noi desideriamo. Ci guardiamo un po “diverse e di essere un po” più audace per ottenere la gente a dimenticare la disabilità. Quindi, smettere di guardare e giudicare. Non è esattamente fraterno, è?

Donna C: non Siamo impotenti. Siamo donne e siamo disabili — creare lo spazio per tutte le nostre identità.

Donna D: Parlare con una donna. Ognuno è diverso, quindi non fare ipotesi. Una persona può avere una vita sessuale attiva; un”altra persona può lottare. E non si limiti a quello che si chiama “sesso”. Esso non solo deve essere la penetrazione. Essere creativo e avventuroso!

Donna E: Siete ancora voi e potete fare quello che volete, purché si mette la vostra mente ad esso.

Lascia un commento