Perché sono Tornato a utilizzare il Mio Nome da Nubile, Anche Se io sono Ancora Sposato

Ha rubato il suo cuore. Ha rubato il suo cognome.

Ho visto questo a un matrimonio, lo scorso fine settimana, presso un lodge affacciato su Parco Nazionale di Denali, in Alaska. È stato scritto, ovviamente, di fantasia script su una piccola lavagna, immerso tra le altre piccole lavagne che ha detto cose come: Questo modo di amore e di risate e felicemente mai dopo e, nel bar: Sì, si PUÒ ballare! L”Amore, L”Alcol.

Ma questo, in particolare, seduto nel mio stomaco come un digerito Jordan mandorle attraverso la cerimonia e passato l”Electric Slide, fastidioso a me, come ho cercato di dormire sotto il sole di mezzanotte. Tutto sembrava così subdola, in modo subdolo. Sembrava avesse acquistato il suo ultimo nome in uno schema di phishing, e poi utilizzati per l”acquisto di una tv a schermo piatto, questa era una cosa che avrebbe un impatto di più la sua vita di lei.

Fin da quando mi sono sposato e “rubato” il nome di mio marito, ho sentito come se il mio nome da nubile è stata scattata da me, e con esso la persona con cui ho trascorso 31 anni, diventando prima ho trasformata in una Signora mi sentivo come una parte di me è morta, e io non riuscivo a ottenere la schiena di nuovo.

Sembrava avesse acquistato il suo ultimo nome in uno schema di phishing, e poi utilizzati per l”acquisto di tv a schermo piatto.

Non mi aspettavo di sentire in questo modo. Ero consapevole, naturalmente, che ho potuto mantenere il mio nome da nubile e di essere sposato. Molti dei miei amici; qualche trattino o congiunti, e ho anche conosciuto un paio di tizi che avevano preso le loro mogli cognome. Ma il mio fidanzato era orgoglioso del suo cognome e il grande e chiassosa famiglia rappresenta, e ho desiderato la coesione, la tradizione, e il romanticismo di nomi corrispondenti. Mi sono voluto essere immediatamente riconoscibile come una famiglia. Volevo essere come i miei genitori, che sono stati felicemente la condivisione di un nome a partire dal 1969.

Non faceva male che ho cresciuto detestandolo il mio nome da nubile — Hecker — che rima con slang popolare termine per l”anatomia maschile. (Fidati di me, nessuno nella scuola media mi permette di dimenticare. E sì, il suo nome è in cima a questa parte — mi avrai di che.) Nei miei primi giorni di incontri, ho provato sul mio fidanzati ultimi nomi per il formato: Anna Noyes, Anna Vogel, Anna Kahn. Ho immaginato il più semplice firma, rilassante cadenza delle vocali, il delizioso mancanza di connotazione fallica. Nel mio 20s, sono andato così lontano come brevemente fidanzarsi con un Jones. Non ha funzionato.

Due mesi dopo ho avuto una nuova patente di guida, passaporto, carte di credito e una nuova serie di problemi.

Poi ho incontrato Tim, e ha funzionato. Amici rivendicato mi ha fatto meno pungente, meno conflittuale … meno, un paio di dirla senza mezzi termini, di una cagna. Ci siamo sposati nel Vermont, nel giorno più bello nel mese di luglio. Due mesi dopo ho avuto una nuova patente di guida, passaporto, carte di credito e una nuova serie di problemi.

Praticamente, il momento in cui sono diventato la Signora Schumacher ho sellato me con un 10-lettera del cognome. Poche reps di servizio di cliente, che coraggiosamente si avventuravano in quelle spinose cluster di consonanti non uscire indenne, e mi sono trovato a lottare per mantenere il mio nuovo, non stronza contegno e correggendo la loro pronuncia e ortografia due, tre, a volte cinque volte di fila.

Professionalmente, ho distrutto il personal brand ho passato 10 anni per la costruzione. Non ho più potuto usare il semplice URL del mio nome, che ho acquistato per mostrare il mio portfolio pubblicitario (quello per il mio nome da sposata appartiene per un pensionato che morì nel 2003 e dispone di granulosa le foto di una festa di pensionamento in un foglio di torta), e ho dovuto cambiare per qualcosa di appena un po ” troppo lungo, con un .nyc estensione (tutto il bene .com sono stati presi). Ho perso opportunità di business quando i vecchi contatti riuscivo a trovare online a me, e il semplice indirizzo Gmail mi piacerebbe di proprietà in quanto la beta giorni era ormai un brutto mash-up di due nomi diversi. (Passaggio ad un nuovo indirizzo si rivelano inutili. Non solo era il mio nuovo nome non è disponibile, ma importare i miei contatti e cercando di riqualificare persone che avevano ricevuto l”email me per un decennio è stato un incubo che alla fine ho ceduto.)

Personalmente, ho sentito unmoored. Il mio nome da nubile, non importa come mi sentivo su di esso nella scuola media, era venuto a descrivere la persona che sono diventato come un adulto: un po “bisbetica, stridulo, ferocemente verbale … e, sì, un po” stronza. Il mio nome da sposata significare qualcos”altro, e non ero sicuro che la descrizione è precisa. Dopo quattro anni, mi sentivo ancora come un outlier a Tim riunioni di famiglia, dove ognuno è alto, atletico, e competitivo. (Io sono 5 piedi e anche, libresca, e il terrore di palle. “Classico Hecker,” mio cugino piace ricordare a me. Come se potessi dimenticare.)

E poi c”è il nome che ho abbandonato. Come un figlio unico con solo femminile cugini, mi sono reso conto troppo tardi che cambiando il mio nome potrebbe essere un tradimento del genere, causando il nome della famiglia a morire con la mia generazione. Il mio papà non dire in tante parole, ma posso dire dal modo in cui ha sputato il mio nuovo nome che egli non ne era entusiasta della mia scelta.

Ho capito troppo tardi che cambiando il mio nome potrebbe essere un tradimento del genere, causando il nome della famiglia a morire con la mia generazione.

Ho tenuto in attesa per crescere nel mio nuovo moniker, ma come i mesi si protrasse per anni, è venuto a sedersi come un malato-montaggio cappotto sulle spalle, quello che ho voluto io non l”avevo comprato, ma era troppo costoso, non indossare. Ho iniziato a fantasticare su “rubare indietro” il mio nome da nubile, ma non avevo idea di dove cominciare. Per uno, il lavoro di ufficio per diventare una Signora era stata un incubo, e avrei solo reso le cose più complicate, da allora, abbiamo comprato casa insieme e avevo iniziato un business, tutti sotto il mio nome da sposata. Inoltre, io amo mio marito, e il mio matrimonio è grande. Anche se non ha mai mi ha chiesto di prendere il suo cognome, era chiaramente entusiasta quando mi sono offerto volontario. Non volevo ferire i suoi sentimenti da ammettere che forse avrei fatto un errore.

Dopo quasi quattro anni di lotta con un nome che non andava bene, un freelance client accidentalmente mi ha messo nel loro sistema sotto il mio nome da nubile. Ho trovato me stesso, soffermandosi sul modo in cui ha guardato nella e-mail di lavoro che avevano assegnato a me (Così breve! Così semplice!), e ” attivato il mio prurito dita.

La prima tappa è stata a Facebook, dove ti permette di fare qualsiasi cosa purché suona come un vero e proprio nome. Il momento in cui ho fatto il passaggio, ho ricevuto una valanga di messaggi da parte di amici e parenti chiedendo se le cose sono OK. Mi sono trovato spesso a spiegare (in Gchat, alle feste) che sì, io amo mio marito e sì, il mio matrimonio è bene, ma no, non mi piace avere il suo cognome.

Tradizionalmente, si associa una donna a cambiare il suo nome con un cambiamento nel suo stato di relazione. Ci sono voluti un po ” per spiegare che prendendo Tim nome mi sembrava di aver “fallito avanti”, per prendere in prestito una tendenza Silicon Valley termine. In sostanza, significa imparare dai propri errori e di applicare tali conoscenze per la prossima fase della vostra vita, ma si inizia con l”essere in grado di ammettere che hai iniziato un esperimento che non ha funzionato abbastanza. Anche se viviamo in una cultura in costante cambiamento e celebrato il miglioramento di sé, le donne a volte hanno difficoltà ad ammettere che non tutto ciò che cerchiamo è andare a lavorare fuori. Forse è perché si spende così tanto tempo a difendere le nostre azioni, in primo luogo, o forse è la nostra tendenza a indovinare noi stessi prima che gli altri hanno anche una possibilità.

Anche se viviamo in una cultura in costante cambiamento e celebrato il miglioramento di sé, le donne a volte hanno difficoltà ad ammettere che non tutto ciò che cerchiamo è andare a lavorare fuori.

Dopo la mia prova su Facebook, mi cheti ha rubato di nuovo il mio nome su Twitter, LinkedIn e Gmail. Ho aggiornato il mio portafoglio sito e ha iniziato la pubblicazione di articoli sotto il mio nome da nubile. Mi sono fermato a cambiare legalmente (mi piace ancora solo di dover compilare un modulo doganale, quando mio marito e io viaggio insieme, e questo renderà le cose più facili, se mai realizzare il nostro sogno di avere dei figli), ma per i lettori, gli amici e i contatti professionali sono diventato Anna Hecker.

Ogni aggiornamento sentivo come un ritorno a casa e una liberazione: non subdola, ma grassetto; non rubare, ma la bonifica. Armati con il nome che ho indossato per la maggior parte della mia vita mi sento libera di essere me stesso e di nuovo colui che “mi” risulta essere.

Anna Hecker è uno scrittore che vive a Brooklyn con il marito e due gatti.

Lascia un commento